Skip to main content

L’essenziale in breve

Rispetto dei tempi di rientro;

Abiti da lavoro lunghi, scarpe chiuse e impermeabili, copertura del capo, occhiali da sole;

Guanti (p.es. EN ISO 18889 GR);

Organizzare un serbatoio di acqua fresca per lavarsi le mani in vigna o nel frutteto;

Veicolo pulito e organizzato: separare pulito e sporco, evitare di sporcare l’abitacolo (coprisedile, lavarsi le mani prima di partire), pulire regolarmente l’abitacolo;

Dopo il lavoro fare la doccia e cambiarsi. Lavare regolarmente gli abiti da lavoro.

Esposizione

La potatura verde in viticoltura richiede molte ore di lavoro da inizio maggio a fine luglio e in frutticoltura da marzo a settembre. Durante questi lavori susseguenti, a causa del contatto con il fogliame, si è esposti a una quantità considerevole di residui di prodotti fitosanitari. Le parti del corpo che entrano in contatto più frequentemente con il fogliame - e quindi con i residui di PF - sono le mani, le braccia e il torso. Il resto del corpo, invece, è meno in contatto con la vegetazione.

La quantità di PF sulle foglie con cui si entra in contatto varia a dipendenza di diversi fattori: i tempi di rientro, la durata e il tipo di lavoro, la dimensione della parete fogliare, l‘umidità e le caratteristiche fisiche della persona.

Le misure di protezione secondo il principio STOP contribuiscono a proteggere la salute dell’utilizzatore durante i lavori consecutivi:

  • Sostituzione: utilizzare prodotti meno pericolosi. Se possibile di livello 1 (giallo) secondo lo standard semplificato per la protezione degli utilizzatori di PF) o prodotti che richiedono meno applicazioni.
  • Tecnica: sfogliare e palizzare meccanicamente o allevare la vigna e le piante da frutto in modo che i lavori di potatura verde non siano necessari.
  • Organizzazione:
    • Dopo il trattamento, attendere il più a lungo possibile prima di eseguire i lavori di potatura verde o almeno fino a quando la poltiglia si è asciugata;
    • Rispettare i tempi di rientro, p.es. eseguire i trattamenti di venerdì e i lavori di potatura verde di lunedì;
    • Tenere conto delle previsioni meteorologiche per ridurre il più possibile il numero di trattamenti;
    • Equipaggiarsi per lavarsi le mani prima delle pause e dopo il lavoro direttamente in vigneto o nel frutteto;
    • Lavorare su un lato del filare per volta ed evitare di attraversare la vegetazione;
    • Coordinare i trattamenti con i vicini per evitare la presenza di personale su una particella mentre si tratta l’appezzamento adiacente;
    • Evitare di eseguire lavori di potatura verde quando è umido.
  • Personale:
    • Indossare abiti da lavoro lunghi, scarpe chiuse e robuste, cappellino e occhiali da sole;
    • Indossare correttamente DPI adeguati come i guanti;
    • Lavarsi le mani con acqua e sapone prima delle pause e prima di entrare nei veicoli.

Tempi di rientro

Per i prodotti per i quali, nonostante l‘uso di abiti da lavoro e guanti, non è possibile eseguire i lavori susseguenti in modo sicuro il giorno dopo i trattamenti, sono stati stabiliti dei tempi di rientro. Durante questo periodo, è assolutamente proibito eseguire i lavori di potatura verde (anche indossando i DPI). Prima di entrare nuovamente nella particella trattata in sicurezza, con abiti da lavoro e guanti, si deve aspettare che i residui sulle foglie si siano sufficientemente decomposti. Soltanto per i prodotti di livello 3 (rosso), secondo lo standard semplificato per la protezione degli utilizzatori di PF, sono prescritti dei tempi di rientro.

Prima del lavoro

Preparare il necessario per lavarsi le mani (serbatoio con acqua fresca, sapone, asciugamani, sacchetto per i rifiuti, ecc.).

Fornire istruzioni chiare ai lavoratori (indossare abiti da lavoro lunghi e guanti, lavarsi le mani prima delle pause e prima di salire sui veicoli; telefonare, mangiare, bere e fumare solo durante le pause, ecc.).

 

Durante il lavoro

DPI: guanti adatti (p.es. EN ISO 18889 GR con tempo asciutto e almeno EN ISO 18889 G1 in condizioni umide).

Abiti esclusivamente da lavoro, lunghi, coprenti, traspiranti (p.es. EN ISO 27065 C1), per limitare il contatto del fogliame con la pelle. Allo stesso tempo, questo abbigliamento protegge dal sole.

Non dimenticare il cappellino e gli occhiali da sole.

Nel caso in cui fosse necessario effettuare dei lavori susseguenti in condizioni umide, bisogna utilizzare dei guanti (p.es. guanti monouso EN ISO 18889 G1) e dei vestiti adatti (p.es. grembiule a maniche lunghe). Prestare particolare attenzione alla protezione dei polsi e delle braccia.

Anche l‘organizzazione e i metodi di lavoro influenzano l‘esposizione. Per esempio, se l’erba è corta, le gambe sono meno esposte. Se si lavora solo su un lato del filare per volta, c‘è meno contatto con il fogliame perché non si deve costantemente attraversare la vegetazione.

Più tempo passa tra il trattamento e i lavori consecutivi, meno residui vi sono sulle foglie, perché i prodotti si sono degradati durante questo periodo.

Se possibile, eseguire i lavori di potatura verde quando la chioma non è ancora molto sviluppata. Ciò permette di ridurre l’esposizione dei lavoratori.

Dopo il lavoro

In frutteto o nel vigneto, togliere i guanti senza toccarsi i palmi e lavarsi le mani prima di salire a bordo del veicolo. Proteggere i sedili dalla contaminazione (p.es. con un sacco per rifiuti da 110 l aperto). Se possibile, farsi una doccia in azienda, o a casa e indossare abiti civili.

Lavare regolarmente i vestiti da lavoro (possibilmente dopo ogni utilizzo) e i guanti secondo le indicazioni di manutenzione del produttore e separatamente dai vestiti di tutti i giorni, idealmente in una lavatrice apposita direttamente in azienda.

Pulire regolarmente l‘interno del veicolo, specialmente il volante, i comandi e il cambio. Sostituire periodicamente i coprisedili.

Trucchi e consigli

Rispettare i tempi di rientro

  • Se possibile trattare di venerdì ed eseguire i lavori consecutivi al lunedì

Effettuare i lavori susseguenti sul fogliame asciutto

  • Iniziare a lavorare sul lato dei filari esposto al sole (il primo ad asciugare).

Lavorare su un solo lato dei filari alla volta

  • Ciò evita di dover attraversare la vegetazione. Unicamente le mani e gli avambracci sono a contatto con le foglie e i PF.

Organizzare e pulire regolarmente i veicoli

  • Separare gli indumenti e l’attrezzatura da lavoro dal materiale personale (picnic, bibite, telefono, ecc.).
  • Preparare il necessario per lavarsi le mani: serbatoio con acqua fresca, sapone, asciugamani e sacchetto per i rifiuti.
  • Proteggere i sedili ad esempio con dei sacchi per la spazzatura da 110 l aperti.

Una bottiglia ciascuno

  • Preparare una borraccia o una grande bottiglia d’acqua ciascuno e scriverci il nome del proprietario con un pennarello indelebile.